IT

Metroid Dread

Metroid Dread (メトロイド ドレッド Metoroido Doreddo?) è un videogiocoaction-adventure, sviluppato da MercurySteam e Nintendo per Nintendo Switch, uscito l’8 ottobre 2021.[1]

Metroid Dread
videogioco
Titolo originale メトロイド ドレッド Metoroido Doreddo?
Piattaforma Nintendo Switch
Data di pubblicazione 8 ottobre 2021
Genere Avventura dinamica
Origine Spagna, Giappone
Sviluppo MercurySteam, Nintendo EPD
Pubblicazione Nintendo
Design Yoshio Sakamoto
Serie Metroid

Logo ufficiale

Dread fu concepito come videogioco per Nintendo DS nel corso dei primi anni 2000, inteso come sequel di Metroid Fusion uscito su Game Boy Advance nel 2002, ma lo sviluppo non venne terminato e il titolo non venne mai mostrato al pubblico.[2] Ai tempi, la stampa videoludica espresse un certo interesse verso questo gioco e, più in generale, verso l’idea di un nuovo capitolo in 2D della serie Metroid.

Dopo la cancellazione del progetto su DS, la serie Metroid è tornata al format dei videogiochi a scorrimento laterale con Samus Returns (2017), sempre sviluppato da MercurySteam.

Dread è stato ufficialmente annunciato per Nintendo Switch in occasione dell’E3 2021, con una data di uscita fissata per lo stesso anno.

. . . Metroid Dread . . .

Dopo la distruzione di SR388 in Metroid Fusion, la Federazione Galattica scopre attraverso un video trasmesso dal pianeta ZDR, che gli X potrebbero non essere estinti come si pensava. Sette robot E.M.M.I. vengono inviati su ZDR per investigare, ma ne vengono perse velocemente le tracce. La Federazione assolda così Samus Aran, la cui Tuta Energia sta gradualmente ritornando meccanica come prima della sua vaccinazione contro gli X, a investigare. Tuttavia, arrivata sul pianeta e scesa sottoterra, Samus viene attaccata da un guerriero Chozo molto potente, che la mette fuori combattimento, sembra attivare in lei uno strano potere e la priva di quasi tutte le sue abilità. Adam, l’intelligenza artificiale della sua navetta (e coscienza del defunto Comandante Adam Malkovich), la incarica di trovare un altro modo per raggiungere la superficie. Mentre esplora il pianeta per cercare la sua navetta, Samus scopre che gli E.M.M.I sono stati manomessi e ora cercano di ucciderla. Tra i mostri che abitano il sottosuolo, si imbatte anche in Kraid, creduto morto dopo la distruzione di Zebes, e lo uccide una volta per tutte.

Durante l’esplorazione di Ferenia, una regione piena di rovine Chozo, Samus scopre dei geroglifici sui Chozo e vi riconosce il guerriero che l’aveva attaccata, mostrando di nuovo segni del potere di prima, e fa la conoscenza del Chozo Manto di Quiete, che le spiega cosa successe: egli era un Chozo della tribù Thoha, responsabile della creazione dei Metroid su SR388 per fermare la proliferazione degli X. Quando tuttavia i Metroid iniziarono a mutare a causa delle condizioni ambientali di SR388, la tribù guerriera dei Mawkin accorse in loro aiuto per arginare la nuova minaccia. Il leader di quest’ultima tribù, Rostro di Corvo, non aveva però intenti pacifici e pianificava di utilizzare i Metroid creati dai Thoha come armi biologiche per ottenere il controllo della Galassia. I Mawkin comandati da Rostro di Corvo uccisero tutti i Thoha del pianeta tranne Manto di Quiete, risparmiato per le sue conoscenze di ingegneria genetica e perché sarebbe stato utile nel controllare i Metroid. Il piano di Rostro di Corvo però fu ritardato dopo che un parassita X si impossessò di un Makwin e seguì i Chozo su ZDR. Rostro di Corvo riuscì a contenere la minaccia degli X su ZDR, sigillandoli in un’area del pianeta, ma alla fine tutti i sui sottoposti vennero infettati. Nel frattempo però, Samus aveva sterminato i Metroid su SR38, impedendo così a Rostro di Corvo di procedere con il suo piano originale. Venuto infine a conoscenza del fatto che il DNA di Samus Aran è in parte DNA Metroid come conseguenza del vaccino, inviò il video con il parassita X sperando di attirare la cacciatrice di taglie su ZDR, riprogrammando nel frattempo gli E.M.M.I. inviati dalla Federazione Galattica per impossessarsi del DNA Metroid. Dopo aver spiegato la situazione, Manto di Quiete disattiva gli E.M.M.I rimasti e Samus gli promette di fermare Rostro di Corvo. Tuttavia, un robot soldato Chozo arriva alle spalle di Manto di Quiete e lo colpisce con un raggio d’energia, mettendolo KO. Un’arrabbiata Samus distrugge il robot.

Giunta a Elun, la zona di quarantena, Samus si ritrova faccia a faccia con gli X e ad uno dei soldati Mawkin infettati. Dopo aver sconfitto quest’ultimo, tuttavia, gli X vengono rilasciati accidentalmente ed iniziano a disperdersi in tutto il resto del pianeta. A Ferenia uno dei parassiti assorbe il cadavere di Manto di Quiete e lo usa per riattivare gli E.M.M.I. Successivamente, Samus scopre che alcune aree di ZDR hanno raggiunto temperature estremamente basse a causa di un X che ha completamente bloccato la fornitura di energia geotermica di Cataris verso il resto del pianeta. Sconfitto quest’ultimo e ripristinato l’afflusso di energia, Samus prosegue nella sua salita verso la superficie ripristinando sempre più poteri della sua Tuta Energia e sconfiggendo gli altri E.M.M.I. Quando raggiunge la superficie, Samus viene attaccata dall’ultimo E.M.M.I., e intuisce che qualcosa non va quando assorbe tutta l’energia del robot, tramite il nuovo potere proveniente che sembra essersi risvegliato nel suo braccio sinistro. Chiedendo spiegazioni ad Adam, scopre che il DNA Metroid al suo interno si sta risvegliando completamente. Una volta individuata la fortezza volante di Itorash, Samus vi si dirige per confrontarsi con Rostro di Corvo.

Dopo essersi infiltrata a Itorash, Samus parla di nuovo con Adam, il quale afferma che è stata la presenza di Rostro di Corvo ad accelerare il processo di risveglio del DNA Metroid in lei, in quanto i Metroid erano programmati per essere ostili verso i Mawkin (mentre al contrario erano docili verso i Thoha); questa situazione l’ha resa ibrido umano-Metroid. Inoltre, a causa della innaturale forza fisica, il DNA Chozo che Samus aveva ricevuto da piccola doveva essere anche Mawkin oltre che Thoha. A quel punto Rostro di Corvo si mostra, rivelando che che stava imitando Adam fin dal primo incontro con Samus nelle profondità di ZDR, per guidarla attraverso il pianeta di mododa farle risvegliare sempre di più il suo potere, attirandola infine in una trappola. Rostro di Corvo rivela anche che su Zebes, in aggiunta all’infusione di Samus con DNA Thoha, fu lui stesso a donarle il DNA Mawkin. Chiamandola “figlia”, il Chozo chiede a Samus di offrire a lui i suoi nuovi poteri, ma la cacciatrice di taglie rifiuta, ingaggiando una cruenta battaglia. Nel momento in cui pare essere in vantaggio però, la cacciatrice di taglie viene sopraffatta di nuovo, e Rostro di Corvo le dice che ormai potrà clonarla a suo piacimento, creando un esercito del “Metroid più potente”. Quando però sembra essere sul punto di morire, Samus, spinta da una furia omicida, risveglia pienamente i suoi poteri di Metroid, ottenendo la nuova Tuta Metroid e assorbendo l’energia vitale di Rostro di Corvo così violentemente da far schiantare Itorash sulla superficie, distruggendola. Rialzatosi, il Chozo viene infettato da un X e si trasforma in un abominio, che Samus annienta con l’Iper Raggio assorbito da egli stesso poco prima: un raggio così devastante da atomizzare lui e l’X. La potente energia sprigionata attiva l’autodistruzione del pianeta. Samus raggiunge la sua navetta, ma Adam le impedisce di partire perché i suoi poteri, ormai fuori controllo, priverebbero la navetta della sua energia e la lascerebbero bloccata sul pianeta. La cacciatrice si imbatte tuttavia in Manto di Quiete, che sembra aver riacquisito almeno parzialmente il controllo delle sue azioni nonostante l’X, e si sacrifica, facendole assorbire l’X che lo aveva infettato. Con i suoi geni di Thoha ormai stabilizzati e i suoi poteri di Metroid di nuovo in controllo, Samus può così scappare da ZDR prima che esploda.

. . . Metroid Dread . . .

Questo articolo è tratto dal sito web Wikipedia. L’articolo originale potrebbe essere leggermente accorciato o modificato. Alcuni link potrebbero essere stati modificati. Il testo è concesso in licenza sotto “Creative Commons – Attribution – Sharealike” [1] e parte del testo può anche essere concesso in licenza secondo i termini della “GNU Free Documentation License” [2]. Termini aggiuntivi possono essere applicati per i file multimediali. Utilizzando questo sito, accetti le nostre pagine legali . Collegamenti web: [1] [2]

. . . Metroid Dread . . .

Back To Top