IT

Albert Plesman

Albert Plesman (L’Aia, 7 settembre1889L’Aia, 31 dicembre1953) è stato un pioniere dell’aviazione e imprenditoreolandese, fondatore della KLM.

Questa voce o sezione sugli argomenti imprenditori olandesi e aviazione non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti.
Albert Plesman

. . . Albert Plesman . . .

Suo padre era un commerciante di uova de L’Aia. Nel 1909, alla morte della madre, decide di arruolarsi, riuscendo a entrare come cadetto nella Koninklijke Militaire Academie di Breda. Nel 1911 divenne tenente. Durante la sua permanenza nelle forze armate, crebbe sempre più il suo interesse verso l’aviazione. Nel 1915 fu trasferito nella neonata Luchtvaartafdeeling, l’aviazione militare olandese, anche se assegnato a compiti a terra. Nello stesso anno, in visita alla base aerea di Soesterberg, incontrò il pilota W. Versteegh, sotto la cui guida divenne nel 1917 allievo pilota. Versteegh puntò molto su di lui, ma Plesman capì che quello che gli interessava non era il volo in sé. Durante la prima guerra mondiale, in cui i Paesi Bassi rimasero neutrali, Plesman ebbe l’idea di organizzare un servizio di posta aerea col Regno Unito. Il 27 dicembre 1917 si sposò con Susanna “Suus” van Eijk, originaria di Gouda. Dalla loro unione nacquero tre figli, Albert, Jan e Hans, e una figlia, Pia. Nel 1918 iniziò, insieme a M.L.J. Hofstee, a pensare a un modo per aumentare l’interesse dell’opinione pubblica olandese verso l’aviazione, in particolare quella civile. Il risultato fu la Eerste Luchtverkeer Tentoonstelling Amsterdam (Prima Esibizione Aeronautica di Amsterdam), una manifestazione aerea durata dal 1º agosto al 14 settembre 1919, con oltre 100 aerei presenti e che fu visitata da oltre 500 000 persone.[1]

Il 7 ottobre 1919 Plesman fondò assieme a vari uomini d’affari la compagnia aereaKLM, cioè Koninklijke Luchtvaart Maatschappij, in italianoCompagnia Reale d’Aviazione. Fu la reginaGuglielmina a concedere l’uso dell’aggettivo Reale nel nome. Sotto la guida di Plesman la KLM divenne una delle compagnie più grandi, e sicure, dell’epoca. Durante i primi anni importante fu il ruolo di Anthony Fokker. La sua azienda, la Fokker, fondata in Germania nel 1912, si era trasferita nei Paesi Bassi nel 1919, andando a occupare proprio gli enormi padiglioni in cui si era appena svolta l’ELTA. Fokker fornì un grande know-how alla neonata KLM. I rapporti tra Fokker e Plesman si incrinarono però nel 1934, quando quest’ultimo ordinò per la sua compagnia aerei della statunitenseDouglas Aircraft Company, provocando le ire del primo.

Busto di Albert Plesman nell’Aeroporto di Amsterdam-Schiphol

. . . Albert Plesman . . .

Questo articolo è tratto dal sito web Wikipedia. L’articolo originale potrebbe essere leggermente accorciato o modificato. Alcuni link potrebbero essere stati modificati. Il testo è concesso in licenza sotto “Creative Commons – Attribution – Sharealike” [1] e parte del testo può anche essere concesso in licenza secondo i termini della “GNU Free Documentation License” [2]. Termini aggiuntivi possono essere applicati per i file multimediali. Utilizzando questo sito, accetti le nostre pagine legali . Collegamenti web: [1] [2]

. . . Albert Plesman . . .

Back To Top